RIASSUNTO CAPITOLO 1 LA FATTORIA DEGLI ANIMALI DI ORWELL?

10 pnt al migliore

Answer 1

– CAPITOLO 1 – La fattoria è posseduta da un ubriacone chiamato Coltivatore Jones. Ha molti animali in questa fattoria. Una notte, il coltivatore va a letto ubriaco, ed gli animali fanno una riunione. Il vecchio maiale chiamato Vecchio Maggiore dice agli altri animali che ha fatto un sogno in cui gli uomini avevano reso schiavi gli animali. Allora parlano di come gli uomini usano gli animali e poi li uccidono, e di come tutti gli uomini sono cattivi. Formano un gruppo rivoluzionario e decidono che animali devono essere tutti amici e che si devono ribellare contro gli uomini che sono il nemico. Gli animali imparano una canzone chiamata “Bestie di Inghilterra” che ha parole adatte alla loro ribellione.
– CAPITOLO 2 – Una notte, il Coltivatore Jones va a letto e dimentica di dar da mangiare agli animali. Così gli animali vanno nel granaio per mangiare. Il Coltivatore Jones li scopre e li frusta, ma la lotta degli animali continua. Il Maggiore muore ( di vecchiaia ) prima di poter vedere la vittoria degli animali Gli uomini perdono e vengono cacciati dalla fattoria. I maiali imparano a leggere e scrivere e cambiano il nome della fattoria in “Fattoria degli Animali” e scrivono le sette regole recensite dal Maggiore su un muro:
1) Qualunque cosa va su su 2 gambe è il nemico.
2) Qualunque cosa ha 4 gambe o le ali è un amico.
3) Nessun animale porterà vestiti.
4) Nessun animale dormirà in un letto.
5) Nessun animale berrà alcol.
6) Nessun animale ucciderà un altro animale.
7) Tutti gli animali sono uguali.
– CAPITOLO 3 – Molti animali accorrono alla fattoria e tutti partecipano ai lavori quotidiani. Ogni domenica celebrano la loro ribellione. Sono felici perché sono liberi e per questo lavorano più duramente e ottengono un raccolto più grande. I maiali diventano i capi e controllano la fattoria e abusano del loro potere per procurarsi mele e latte di cui sono ghiotti.
– CAPITOLO 4 – il Coltivatore Jones ed i suoi uomini cercano di riprendere la fattoria occupata dagli animali, ma Napoleon, uno dei maiali più autorevoli, è preparato e gli uomini vengono cacciati di nuovo. Il cavallo Gondrano e il maiale Palla di Neve ottengono delle medaglie per il loro valore in battaglia
– CAPITOLO 5 – Il cavallo Mollie se ne va seguendo un uomo. C’è molta tensione tra Napoleon e Palla di Neve per la conquista del potere. Palla di Neve vuole costruire un mulino a vento per approvvigionare la fattoria con l’elettricità, ma Napoleon non è d’accordo. Così Napoleon dice ai suoi cani di attaccare Palla di Neve durante una riunione in cui doveva illustrare il piano del mulino. Palla di Neve sopravvive e riesce a scappare dai cani, ma viene espulso dalla fattoria, anche se alcuni animali protestano. Napoleon allora prende la fattoria e ne diviene il dittatore usando i cani come temibili guardie. Ora vuole costruire il mulino a vento, i cui piani erano originariamente di Napoleon, ma gli erano strati rubati da Palla di Neve.
– CAPITOLO 6 – Il mulino a vento crolla durante un temporale. Napoleon da la colpa a Palla di Neve ( che non è più alla fattoria ) per l’incidente e lo accusa di essere un traditore. Palla di Neve diventa il capro espiatorio e viene incolpato di tutto ciò che va storto. Intanto gli uomini che odiano gli animali ammirano il loro riuscito raccolto. I maiali cominciano a comportarsi sempre più come gli uomini. cominciano a dormire in letti e così violano il 4°comandamento. Ma i maiali protestano e aggiungono parole alle regole, così la versione nuova della legge dice:”Nessun animale può dormire in un letto CON LENZUOLA.” Napoleon crede che il capo debba avere il meglio di tutto, così dorme nella comoda casa colonica.
– CAPITOLO 7 – Tempi duri per la fattoria: fa freddo e il cibo è scarso. Napoleon vieta la canzone “ Bestia d’Inghilterra” perché parla di ribellione e questa è già stata raggiunta. Il grano scarseggia così Napoleon deve vendere le uova delle galline agli uomini per poterlo comprare. Si decide in una riunione che Palla di Neve è un traditore e così Napoleon raggruppa tutti gli animali nel recinto e porta fuori quattro maiali che crede essere traditori seguaci di Palla di Neve. Dopo aver ammesso il loro crimine ( avevano difeso Palla di Neve quando era stato espulso ), i cani di Napoleone lacerano le loro gole. I cani attaccano anche Gondrano, il cavallo ( anche lui aveva difeso Palla di Neve ), ma lui è forte e respinge il loro attacco. Altri animali confessano e vengono giustiziati.
– CAPITOLO 8 – Napoleon diventa un dittatore assoluto. Il coltivatore vicino, Sig. Frederick, cerca di uccidere gli animali e prendere la fattoria. Fa esplodere il mulino a vento (dopo che è stato riparato) ed uccide molti animali. Ma, una volta di nuovo, gli animali vincono la lotta e chiamano questa seconda battaglia “ La Battaglia del Mulino a Vento”
CAPITOLO 9 – Quando gli animali ricostruiscono il mulino Gondrano, che aveva continuato a lavorare tantissimo, collassa. Gli animali pensano che Gondrano stia per essere portato in un ospedale, ma un furgone arriva e lo porta al macello. Napoleon racconta agli altri una bugia ( è morto in ospedale ) per coprire ciò. I maiali comprano del wiskey dagli uomini.
– CAPITOLO 10 – Da qui comincia il declino della Fattoria degli Animali. I maiali si sentono superiori agli altri animali e si pongono sullo stesso livello degli uomini. Si infrangono tutte le regole dell’animale, o si cambiano le regole così da poter fare tutto ciò che si vuole. Solo una regola delle originali sette è rimasta sul muro, ed è stata cambiata. Ora recita: TUTTI GLI ANIMALI SONO UGUALI, MA ALCUNI ANIMALI SONO PIU’ UGUALI DI ALTRI. Gli anni passano e molti nuovi animali vengono alla fattoria, e lentamente finiscono il cibo. Per sopravvivere, gli animali cominciano ad agire sempre più come gli uomini: camminano su due gambe, e portano vestiti. Alla fine del libro i maiali cominciano ad avere dei rapporti d’affari e a bere con i coltivatori umani.

Source(s): virgilio forumfree

Leave a Comment