Pensate che andare via dall’italia….?

Sia una buona scelta per cercare di trovare una vita migliore?

Answer 1

io sinceramente ho sempre sentito dire che l’italia è una mèrda, l’estero è meglio… solo da italiani.
in realtà ci sono paesi come gli USA che sono peggio dell’italia, ma anche l’inghilterra (c’è molta più crisi)
l’italia ha i suoi problemi, ma non vuol dire che gli altri stati non ne abbiano. magari ti vengono sempre a prendere la spazzatura ma poi lo stato non ti paga gli incentivi sui medicinali. fai un pò te

Answer 2

Si la vacca è stata munta troppo non da più latte

Answer 3

Per me non e’ stata una scelta.
Dopo un anno e mezzo di ricerca l’unica cosa che avevo trovato era un lavoro da elettricista a 600 euro al mese a Roma con straordinari non pagati.
Ora abito a Londra, faccio il programmatore e guadagno 1770 Sterline al mese con straordinari non pagati perche’ non se ne fanno.
Secondo te dove vivo meglio?
@iltotale
Comincia te. Io ho da pagare le bollette.

Answer 4

sempre meglio che vivere in un paese pilotato da mafiosi corrotti.

Answer 5

io a novembre vado in nuova zelanda qui non ce un ***** di lavoro e se mi trovo bene la non torno neanche piu!

Answer 6

Dipende dalla logica con cui si affronta la cosa. Se pensi che all’estero sia più facile “fargliela” allora devo darti una delusione: è molto più difficile.
Se invece intendi rimetterti in gioco, magari attratto da una cultura e/o uno stile di vita differente dal nostro, allora è sicuramente una buona idea almeno provarci.
Pacifico che esista l’ostacolo della lingua e che quindi, se si parla fluentemente la lingua del luogo si hanno buone opportunità, mentre al contrario si rischia di fare solo lavori molto umili; direi che poi occorre mettere in gioco tante altre cose.
I titoli di studio, per dirne una, potrebbero non avere alcun valore all’estero. Quindi spesso il fatto di avere una laurea XYZ in Italia pone allo stesso livello di un analfabeta o quasi nel Paese Pincopallo.
O ancora, l’idea che ci si è fatti su un paese magari visitato solo un paio di volte come turista, potrebbe essere totalmente sballata, e quindi dopo un mese appena ci si rende conto di avere fatto una cazzàta epocale.
Quindi, la vita migliore deve essere il frutto di una analisi seria e non di un miraggio. In questo modo hai opportunità di uscirne bene, altrimenti i rischi sono micidiali.

Source(s): Lavoro e risiedo principalmente all’estero.

Answer 7

Si,l’estero è migliore,qui non c’è niente da fare,
il mondo è pieno di posti migliori.

Source(s): Basta che ve levate da le palle……….

Answer 8

mi sa tanto di si qui non cè lavoro la gente fa schìfo non cè niente e pensare che siamo in uno degli stati più belli al mondo ma così poco valorizzata la nostra italia

Answer 9

Assolutamente si.Se potessi,me ne andrei subito.

Answer 10

Il più lontano possibile. Questo è un paese in cui il merito viene punito e in cui è impossibile realizzarsi. Purtroppo è diventato un paese chiuso che non investe in tecnologia e sviluppo e certamente fuori da questi confini se hai delle qualità ti vengono riconosciute anche economicamente.

Answer 11

Laureato in lingue e due anni senza lavoro, concorsi statali senza transparenza dove se non sei figlio o cugino o nipote de li mortacci sua non ti raccomandano. Adesso vivo da due anni in Spagna la % di disoccupazione più alta in Europa ma lavoro nel mio campo, sono felice; qua esiste una politica per i giovani.

Source(s): Experience

Leave a Comment