Colpo al fegato………?

Ieri sera, guanti, il maestro mi mette con un bestione bello alto e di 120kg circa (io 72). Io più esperto di lui, non gli faccio capire niente. Lo trivello, gli entrano colpi da tutte le parti, accorcio e lo prendo sopra e sotto. Intanto penso “tieni alte le mani che se ti becca ti stende, tieni alte queste càzzo di mani che se ti becca ti stende”, ed ecco che da una posizione impensabile, con l’allungo che si ritrova, ed io con le mani belle alzate mi porta un montante al fegato bello pieno. Fa MALE!!!! Molto. E il dolore c’è ancora.

Answer 1

Hai ben poco da dire che chiamarla “sfortuna”; la definizione sarebbe un’altra e nn te la dico perchè sennò t’inkazzi…Ma comincia con str…..e finisce con …ggine.
Rispondo alla tua domanda molto maleducatamente con altre domande nell’ordine:
1) Che senso ha “confrontare sportivamente”, pugni contro pugni, 120 kg vs 72 kg?
2) Quando si ricevono colpi al fegato si ha l’esatta cognizione negli anni a venire dei danni subiti al di là del dolore che può passare più o meno presto?
3) Tenere i gomiti “bassi & stretti” pur preservandoti dai colpi al fegato nn ti scopre la faccia? E tenendo le mani alte nn rischi quindi l’esatto opposto?
4) Ammesso e nn concesso di trovarti a ruoli invertiti, tu l’avresti dato “quel” colpo al fegato?…”quel” colpo….quello che fa male…

Answer 2

Bellissima , equilibrata e piena di significato la risposta di Walter.
Si intuisce sia la profonda conoscenza della boxe , che delle arti marziali , che dell ‘ anatomia umana.
Traspare la lunga esperienza di combattimento e la serenità di giudizio.

Source(s): Ho cominciato a fare Wing Tsung.

Answer 3

posso confermare ke i colpi al fegato fanno davvero male!! Io mi sono preso un ginocchiata, neanke troppo forte, al fegato e per una decina di secondi sono rimasto piegato, non riuscivo a respirare!!
Comunque gaoth nella “sfortuna” sei stato fortunato che in allenamento il bestione i colpi non te li dava alla massima forza, perché mettendo per assurdo che fosse stato un vero incontro contro i suoi 50kg di differenza credo ke una buona guardia non ti avrebbe salvato…. Se avesse usato tutta la sua forza la guardia te la sfondava aimhè!! Poi se era alle prime armi è un altro discorso, ma con una buona preparazione quei 50kg in più diventano fatali!! E la tua superiorità tecnica non ti dico dove se ne andava!! Per strada poi è ancora un altro discorso!! Primo lui sarebbe volato su di te e una volta a terra potevi fare ben poco per non prenderti pugni in faccia!! Secondo anche se vi foste affrontati con soli colpi di pugilato, con quel montante e senza guanti il fegato te lo spappolava!! Poi sul ring l’albitro lo fermava… Per strada…
Comunque quali sarebbero questi trucchetti per riprenderti?? Che non essendo ancora agonista non ne conosco

Source(s): tutto quello che ho detto è sicuramente discutibile dato ke probabilmente ho meno anni di pratica alle spalle rispetto a molti in questa sezione

Answer 4

io tutte le volte che sono finito ko è sempre stato per un colpo al fegato.fa un male porco,e per 10-20 secondi sei fuori combattimento.per prendere tempo per starda,visto che so che è una mia debolezza,ho elaborato una tecnica che consiste nel rotolare verso un riparo sicuro.rotolare perchè è l’unica forma di deambulazione che riesco a perpetrare,camminare non c’è verso,e strisciare vai troppo lento,volendo puoi gattonare se non sei ferrato nelle cadute.rotolando devi fare uno sforzo iniziale poi l’inerzia ti fa concludere il movimento mantenedo una certa mobilità.ovvio non fa miracoli,ma quei 3-4 secondi può ƒᴀʀтeli guadagnare (e in totale ne servono 10).inoltre una capriola può sempre spiazzare l’altro,magari dandoti qualche altro secondo.poi se riesci a raggiungere ad esempio un cassonetto o delle macchine parcheggiate puoi frapporre l’ostacolo tra te e il o gli aggressori,e prendere altro tempo,magari continuando a rotolare tra un riparo e l’altro.il massimo sarebbe qualcosa come un camion parcheggiato che permetta di nasconderti sotto di esso sfruttando la tua maggiore abilità nelle tecniche di movimento rispetto agli aggressori.non è immediato ma è decisamente fattibile per un praticante di arti marziali.con una sola capriola in teoria se centri il buco poi il tempo per riprenderti dovresti averlo.
alla fine il succo è:
1) allontanati
2) trovati un riparo.
3) se riesci a raggiungere il riparo sfruttando la tua superiore abilità,il nemico avrà più difficoltà a raggiungerti.
ovvio questa è una tecnica fatta in casa e non è garantita,ma penso sia meglio di niente.chiaramente se il tuo avversario è un killer professionista sei morto comunque.io l’ho provata in palestra rotolando fuori dal ring e ha funzionato,nel tempo che l’altro ha impiegato per realizzare cosa era successo e scavalcare le corde mi ero più o meno ripreso,abbastanza per scappare (se ne avessi avuto la necessità).anche devo aggiungere che è una soluzione estrema,a chi non è abituato al combattimento totale può sembrare una cavolata.

Answer 5

i colpii al fegato distruggono proprio qualsiasi avversario sia negli sport da combattimento e che in strada, un colpo ben mirato fa piegare per bene, d’altronde il fegato è un punto debole e come tutti i punti deboli sono vulnerabili. e se non vuoi uccidere nessuno è un punto consigliato cosi lo stendi per bene o li stomaco

Answer 6

il fegato è uno dei bersagli più gettonati negli sport da combattimento, è dura rialzarsi dopo un colpo ben portato in quel punto. Pesi 150 kg o 60 kg se ti beccano bene li quasi sicuramente vai giù, quindi gomiti stretti!! Se hai ancora fiato potresti ƒᴀʀтi contare qualche sec dall’arbitro in modo da recuperare un po’, è poco ma meglio di niente…

Answer 7

azz…dolore…ti son nel cuore,xkè qlkn l’ho preso.una volta pure un calcio mi pare.ma non son tanto sicuro di qst…dopo tanti tonfi ni’ capo la memoria un po’ falla…
in strada nn hai modo di prendere tempo,o cmq è moooolto improbabile ke te lo lascino fare…quindi diciamo pure ke un colpo al fegato ke faccia il suo dovere mette fine alla tenzone…con le conseguenze del caso.
amen

Answer 8

bo

Answer 9

in stada nel combattimento reale nn esistono gli scambi di tecniche degli sport da combattimento. il combattimento reale è una cosa diversa e consiste principalmente nel difenderti in caso di aggressione. se ti aggrediscono tu nn ti metti a fare delle sequenze di tecniche tutte veloci(anche se lo fai negli sdc è inutile che ti metti li a fare tante sequenze il combattimento è una cosa diversa)altrimenti per forza di cose succede una cosa del genere(anche perchè nel modo da te descritto sembra che sei tu che vai a aggredire un bestione di 120 kg. quindi nel combattimento reale nn avviene o cmq nn devi arrivare a far rispondere un aggressore mentre lo crivelli. tra l’altro ci sono da considerare due fattori(anche tre). uno che nel combattimento reale nn ci sono le protezioni e i guanti quindi un pugno fatto bene puo decretare la fine dell’aggressione. due dopo che ti sei difeso nn devi rimanere li ma andare via subito(se no risponde logico). poi ci sarebbe da considerare che secondo le ultime teorie della difesa personale è meglio dare meno pugni al viso possibili all’avversario(sia per evitare il contrattacco e sia perchè potresti attaccarti qualcosa e queste sono le teorie dei nuovi scienziati sulle arti marziali)

Answer 10

non può essere il fegato, il fegato è protetto dalle ultime costole, al massimo una botta al fianco(dove sotto c’è l’intestino) spero sopra la cintura, è un colpo che può far male ma se sopra la cintura fa pochi danni. se ti ha colpito sotto puoi anche svenire non c’è niente da fare, comunque si tratta di un colpo basso come se un amico ti accoltellasse alle spalle, non puoi farci niente.

Leave a Comment